Facoltà di Studi Umanistici

STORIA DELLA FILOSOFIA POLITICA

prof. Stefano Simonetta

a.a. 2016-17, II° semestre

 

Origini cristiane dell’Europa? Linguaggi, protagonisti e snodi della riflessione politica medievale

 

Articolazione in moduli e programma definitivo per non frequentanti

 

Il corso, articolato in 3 moduli di 20 ore, vale per tutti i corsi di laurea i cui ordinamenti contemplino la possibilità di scegliere l’esame di Storia della filosofia politica per 9 o 6 CFU. Gli studenti che portano il programma da 6 crediti sono tenuti a preparare – oltre alla Parte generale – solo due dei tre moduli, scegliendoli anche in base a ciò che durante il corso ha attratto maggiormente la loro attenzione.

NB: Tutti i materiali necessari alla preparazione dell’esame sono disponibili presso l’ufficio fotocopie del Dipartimento di Filosofia (resp. Sig. Luciano Ardia).

 

Parte generale

Per acquisire una conoscenza adeguata del contesto generale al cui interno si sviluppa la riflessione politica nel periodo compreso fra la tarda antichità e la prima età moderna, lungo il cosiddetto medio evo, conoscenza indispensabile per la preparazione di tutti i moduli, gli studenti sono tenuti ad avvalersi dei seguenti studi:

 

  • Fumagalli (a cura di), Il pensiero politico medievale, Roma-Bari, Laterza, 2000, pp. 3-56 e 82-198;
  • Simonetta, Pensare la politica nel Medioevo, in Mt. Fumagalli (a cura di), Pensare il Medioevo, Milano, Mondadori, 2007, pp. 129-156;
  • AA.VV., Storia delle idee politiche economiche e sociali, a cura di L. Firpo, vol. II, tomo 2, Torino, 1983, pp. 497-649;
  • Ullmann, Il pensiero politico del Medioevo, Roma-Bari, 1984, pp. 144-177;
  • Terni, La pianta della sovranità. Teologia e politica tra medioevo ed età moderna, Roma-Bari, Laterza, 1995, pp. 3-67.

 

Parte monografica

Modulo 1. Le origini – da Ambrogio da Milano all’XI secolo

1.1. Aurelio Agostino, La città di Dio, Milano, Bompiani, pp. 82-83, 89-98, 125, 617-618, 672-673, 691-693, 935, 954-955, 960-964, 970-972, 975-977, 983-986, Commento ai Salmi, Milano, Mondadori, pp. 181-185 e 209-211; Lettere, Roma, Città Nuova, pagine scelte dalle Epistole n. 138 8pp. 179-189), 173 (pp. 823-827) e 189 (pp. 195-201);

1.2. F. Camastra (a cura di), Libido dominandi. La teoria politica da Gregorio Magno a Gregorio VII, Milano, Unicopli, pp. 7-65, 75-81, 103-107, 125-134, 138-142 e 165-169.

 

Modulo 2. XII e XIII secolo

2.1. Giovanni di Salisbury, Policraticus. L’uomo di governo nel pensiero medievale, a cura di L. Bianchi, Milano, Jaca Book, 1985, pp. 203-209, 239-241, 251-256, 265-273 e 284;

2.2. Tommaso d’Aquino, De regno ad regem Cypri, in Opuscoli politici, a cura di L. Perotto, Bologna, ESD, 1997, pp. 32-45, 50-57, 74-79 e 82-83;

2.3. G. Briguglia-S. Simonetta (a cura di), Filippo il Bello e Bonifacio VIII: scritti politici di una disputa, Bergamo, Lubrina, 2002, pp. 123-168; Giovanni da Parigi, Trattato sul potere regale e papale, a cura di G. Briguglia, Genova-Milano, 2009, pp. 49-90 e 119-136; S. Simonetta, Verso un punto di vista laico sulla questione del tirannicidio fra XII e XIII secolo, «Doctor Virtualis», 9 (2009), pp. 67-84.

 

Modulo 3. Tutto in discussione: la svolta del Trecento

3.1. Marsilio da Padova, Il difensore della pace, a cura di C. Fiocchi, S. Simonetta et al., Milano, Rizzoli, 2001, pp. 3-15, 19-23, 33-39, 131-143, 233-243, 263-279, 465-479 e 499-507;

3.2. William of Ockham; Il filosofo e la politica. Otto questioni circa il potere del papa, Milano, Bompiani, 1999, pp. 85-95, 101-121, 133-139, 229-231, 283-289 e 299;

3.3. John Fortescue, Il governo dell’Inghilterra, a cura di G. Galliano Passalacqua, Genova, Name, 2001, pp. 33-49 e 79-83; S. Simonetta, La lunga strada verso la sovranità condivisa in Inghilterra, in Potere sovrano: simboli, limiti, abusi, a cura di S. Simonetta, Bologna, 2003, pp. 122-125.