Politica comparata

L’insegnamento “Politica comparata” si terrà nel terzo trimestre (aprile-giugno), con 40 ore di lezione per un totale di 6 crediti.

Durante l’emergenza Coronavirus, le lezioni si terranno a distanza tramite la piattaforma Microsoft Teams negli orari e giorni previsti – ovvero al giovedì e venerdì (8.30-10.15).

Modalità d’esame per frequentanti e non frequentanti (NOTA: l’esame del 30 giugno è riservato ai frequentanti)
Gli esami si terranno a distanza, tramite le piattaforme Exam.net e Zoom, per tutta la durata dell’emergenza C19. Qui le istruzioni dettagliate su come procedere: è fondamentale che chiunque debba sostenere l’esame ne prenda attenta visione.

Programma per studenti frequentanti: Per gli studenti frequentanti è richiesta la partecipazione attiva alle esercitazioni, discussioni e presentazioni indicate nel programma. È prevista una prova intermedia scritta. Il programma si compone di due parti. Da un lato un’introduzione del metodo della comparazione e dei temi classici nello studio comparato dei sistemi politici dei paesi democratici. Dall’altro l’approfondimento di alcuni casi di sistemi politici occidentali e di alcune democrazie di più recente formazione, come Sudafrica e Brasile.

Programma per studenti non frequentanti: La prima parte del programma è un’introduzione alla politica comparata che si compone di due parti. Da un lato un’introduzione del metodo della comparazione e dei temi classici nello studio comparato dei sistemi politici dei paesi democratici e non democratici. Dall’altro l’approfondimento di alcuni casi si sistemi politici occidentali ed emergenti. La seconda parte del programma si concentra sul tema delle relazioni tra sviluppo politico e sviluppo economico per comprendere meglio, anche alla luce della traiettoria seguita dai paesi occidentali, l’evoluzione contemporanea dei paesi emergenti e in via di sviluppo.

Programma 2019-2020 e 2018-2019 per gli studenti non frequentanti

Vassallo, Salvatore (a cura di), Sistemi politici comparati, Il Mulino, 2016 (Seconda edizione)

Daron Acemoglu – James Robinson, Perché le nazioni falliscono, Il Saggiatore, 2013

(Gli studenti ai quali occorre sostenere un esame da 9 crediti devono avvisare il docente una settimana prima del giorno dell’appello a cui si presentano e aggiungere il seguente terzo testo: Gianfranco Baldini (a cura di), La Gran Bretagna dopo la Brexit, Il Mulino, 2016)

Programma 2019-2020 per gli studenti frequentanti

Vassallo, Salvatore (a cura di), Sistemi politici comparati, Il Mulino, 2016 (Seconda edizione)

Le seguenti letture:

Bermeo, Nancy, “On democratic backsliding”, Journal of Democracy, 27, 2016, pp. 5–19

Garzia, Diego, “The personalization of politics in Western democracies: Causes and consequences on leader–follower relationships”, Leadership Quarterly, 22, 2011, pp. 697–709

Lührmann, Anna … & Staffan I. Lindberg, “State of the world 2017: autocratization and exclusion?”, Democratization, 2018, 25 (8), pp. 1321-1340

Informazioni generali per i frequentanti

Iscrizione al corso: dal 4 al 30 aprile 2020

Modalità d’esame, incluso la possibile presenza di una prova intermedia, da definire anche sulla base del numero di frequentanti, nelle seguenti date:

  • prova intermedia: 22 maggio 2020 [sui capitoli 1,2,3,4,5 e 12 del testo di Vassallo + gli articoli di Bermeo, Garzia e Lührmann + contenuti delle lezioni]
  • prova finale: 30 giugno 2020 [sui capitoli 6,7,8,9,10,11,13,14,15 del testo di Vassallo + contenuti delle lezioni]
  • per superare l’esame occorre sostenere tutte le prove
  • il voto finale è dato dalla media dei voti (un’eventuale insufficienza non gravissima in una delle due prove può quindi essere recuperata con un buon voto nell’altra prova)
  • da confermare: i punti (da 0 a 3) eventualmente ottenuti per una presentazione in classe vanno aggiunti al voto finale (restano validi per 12 mesi ma occorre farlo presente al docente prima della verbalizzazione)

Piano delle lezioni

  1. Introduzione alla politica comparata + Regimi politici
  2. Partiti e sistemi partitici
  3. I sistemi elettorali
  4. I parlamenti nelle democrazie
  5. Le forme di governo
  6. Modelli di democrazia e rendimento
  7. Stati Uniti: il modello presidenziale
  8. Regno Unito e il modello Westminster
  9. Francia: l’evoluzione del semipresidenzialismo – Stili presidenziali (Maria Morante)
  10. Germania: democrazia del Cancelliere – Policy diversity nel federalismo tedesco (Mattia Perrone)
  11. Sudafrica: transizione, nuova democrazia e leadership politica
  12. Integrità territoriale vs. autodeterminazione: il Regno di Spagna e la Catalogna (Mario Spoto)