Archivio mensile 25 Febbraio 2020

Diprogetto_maga

Cos’è l’asciutta selettiva?

Uno dei principali “temi caldi” dell’allevamento moderno è l’utilizzo di antibiotici, in quanto un uso routinario può portare allo sviluppo di antibiotico resistenza nei microrganismi patogeni e quindi una minore efficacia dei trattamenti stessi.

Nonostante sia stato valutato che lo sviluppo di antibiotico resistenza nell’uomo, derivante dal consumo alimenti lattiero- caseari, sia minimo risulta comunque importante dare un chiaro segnale per la gestione di questo problema.

Proprio dalla valutazione di questi aspetti, nasce l’esigenza di sviluppare tecniche di gestione dell’asciutta, che è sicuramente il periodo più critico dell’allevamento della bovina da latte, che non comportino l’utilizzo profilattico di antibiotici ma bensì ne promuovano un uso mirato.

L’asciutta selettiva è quindi una pratica già attuata in molti paesi che prevede l’utilizzo di sostanze antibiotiche solo in casi di reale bisogno, determinando quindi una diminuzione dello sviluppo di antibiotico resistenza da parte dei patogeni e favorendo invece il benessere dell’animale.

Secondo la FVE (Federation of Veterinarians of Europe) per poter effettuare l’asciutta selettiva è necessario prestare attenzione a vari aspetti:

  • Sviluppare strategie gestionali che favoriscano la pulizia sia a livello di sala di mungitura che di zona di stabulazione, in modo da mantenere puliti i capezzoli della bovina;
  • Favorire lo sviluppo del sistema immunitario attraverso un’adeguata alimentazione e gestione della mandria;
  • Monitorare costantemente il livello di cellule somatiche di massa, individuali e registrare i casi di mastite in modo da conoscere la condizione della mandria;
  • Gestire in maniera ottimale le condizioni di asciutta in modo da ridurre i casi in cui è necessario l’uso di sostanze antibiotiche;
  • Consultare sempre il veterinario, colui il quale ha il compito di autorizzare o meno il trattamento antibiotico;

I paesi nei quali questa strategia di gestione è già ampiamente adottata dimostrano che sia una tecnica assolutamente applicabile a livello di allevamento.

Riferimento bibliografico:

  • Federation of Veterinarians of Europe (2019), posizione della FVE sull’asciutta selettiva nella vacca da latte.
Diprogetto_maga

Convegno iniziale del progetto MAGA

Sabato 15 febbraio 2020 alla fiera di Montichiari si è svolto il convegno iniziale del progetto Maga.

Ai link qui sotto è possibile scaricare le presentazioni presentate

Presentazione del progetto Maga (Prof. Bava)

Primi risultati del progetto-il questionario agli allevatori (Dott. Zucali

Asciutta selettiva-esperienza di campo (Dott. Zanini)

Messa a punto del protocollo dell’asciutta selettiva (Prof. Zecconi)

Intervento del Dott. Vitali

Diprogetto_maga

INIZIO ATTIVITA’ PROGETTO FABELLO

Mercoledì 15 gennaio sono iniziate le attività di campo del progetto FABELLO e attualmente sono state visitate 6 aziende situate in diverse zone della Lombardia.

In ogni azienda  sono state svolte diverse attività quali:

-un questionario approfondito inerente alla gestione della vitellaia;

-una valutazione visiva dello stato sanitario dei vitelli;

-prelievo di campioni dei vari alimenti somministrati ai vitelli e alle asciutte;

-campioni delle feci delle vitelle in post-svezzamento dalle quali si potrà analizzare la digeribilità degli alimenti;

-prelievi di colostro che verranno analizzato successivamente con colostrometro e rifrattometro per valutarne la qualità;

– tamponi sulle superfici degli strumenti che vengono a contatto con i vitelli (es. secchi, biberon, tettarelle, gabbiette) che , mediante  il bioluminometro ci permettono di ottenere un  risultato istantaneo del grado di pulizia della superficie;

-prelievi dell’aria presente nelle gabbiette per valutare la sanità dell’ambiente;

-posizionamento di videocamere dotate di un sensore di movimento che permette di rilevare le attività dei vitelli;

– posizionamento di sensori HOBO® ambientali in grado di indicare condizioni di temperatura, umidità e luminosità delle cuccette;

Se sei interessato alle attività del progetto puoi compilare il questionario e darci la tua disponibilità! Saremmo felici di venire a visitare la tua azienda!

alcune attività durante le prime visite